Sistemi di sanificazione al Plasma Freddo per VMC e Condizionamento

 


Nella nostra società si trascorre fino al 90% del proprio tempo in luoghi chiusi ed il 30-40% di questo si passa nei luoghi di lavoro. L’aria che respiriamo negli ambienti indoor è trattata e distribuita dagli impianti di distribuzione aeraulica che spesso diventano elemento di contaminazione dell’aria.


Da indagini statistiche effettuate su un campione significativo di edifici* è emerso che:
  • il 65% delle canalizzazioni è contaminato
  • il 65% degli impianti non fornisce un adeguato ricambio dell’aria
  • nel 35% degli edifici campionati sono stati riscontrati problemi di allergie
  • il 10% degli edifici campionati è infetto da batteri patologici
  • nell’ 8% degli edifici campionati sono state rilevate nell’aria particelle di fibre di vetro
  • nel 4% degli edifici campionati è stata rilevata nell’aria il monossido di carbonio prodotto dal traffico veicolare
* Sono stati campionati n° 112 edifici, aree di riferimento: Nord Italia.





Dipartimento di Medicina Molecolare  - Università degli studi di Padova logo

Dipartimento di Medicina Molecolare - Università degli studi di Padova

Il Dipartimento di Medicina Molecolare, diretto dal prof. Andrea Crisanti, ha sottoposto la tecnologia Non Thermal Plasma presente nei dispositivi Jonix a test di laboratorio per verificarne l’attività virucida.

I risultati ottenuti mostrano che il dispositivo utilizzato (Jonix CUBE - tecnologia Non Thermal Plasma) presenta una efficace attività antivirale nei confronti di SARS-CoV-2 (il cosiddetto Covid-19), con un abbattimento della carica virale pari al 99,9999%.

Per garantire la massima precisione e accuratezza il test è stato eseguito in conformità alla norma UNI EN 14476:2019 “Prova quantitativa in sospensione per la valutazione dell'attività virucida in campo medico – Metodo di prova e requisiti (fase 2, stadio 1)” e alla norma UNI EN 17272:2020 “Metodo per la disinfezione dell’aria indoor mediante processi automatizzati - Determinazione dell'attività battericida, micobattericida, sporicida, fungicida, lieviticida, virucida e fagocita”. L’attività virucida è stata testata impiegando il ceppo SARS - CoV-2 (Covid-19). Tutti gli esperimenti sono stati condotti in Laboratorio di Biosicurezza livello 3 (BSL3).

Il Dossier scientifico è disponibile su richiesta.

 

Richiedi una consulenza per la risoluzione del tuo problema


Cliccando su "Invia" accetti la nostra privacy policy leggi>